Design Icons / Manlio Rho

Composizione 1956

Il tappeto Composizione 1956 riprende un disegno del pittore Manlio Rho. Il segno, vibrante e deciso, è l’esito di un momento di revisione critica nell’opera dell’artista del colore e dell’armonia delle forme, in direzione di una maggiore concretezza espressiva. Nel tappeto, che riproduce lo schizzo originale conservato nell’archivio Rho, il tratto pittorico diventa una striatura materica e conturbante, dall’estetica contemporanea.

Informazioni +
Dimensioni (Cm): 300 × 250, 400 × 300
Dimensioni (Ft): 9.84 × 8.20, 13.12 × 9.84
Qualità: 180.000 nodi/mq
Composizione del vello: 100% lana neozelandese
Altezza: 20 mm
Tecnica: Annodato a mano
Origine: india
Finitura: I tappeti sono lavati, cesellati e rifiniti a mano. Le frange sono rivoltate sul retro e coperte da tessuto.
Colore: Beige, Charcoal
Beige
Charcoal

Cura e Manutenzione
Un corretto trattamento e piccole attenzioni quotidiane permettono di conservare nel tempo le qualità tattili ed estetiche del tappeto. Oltre alla qualità della tecnica di lavaggio, che per il tappeto fatto a mano deve rigorosamente essere profes- sionale, esistono infatti alcuni importanti accorgimenti consigliati. Durante la prima fase di utilizzo di un tappeto artigiana- le potrebbero verificarsi alcuni inconvenienti. Conoscerli e sapere come affrontarli può aiutare l’utente a prevenire eventuali danni irreversibili

DOWNLOAD PDF




Designer: Manlio Rho

Inizia a dipingere nel 1918 occupandosi anche di cartellonistica e grafica. Fra il 1933 e il ‘34 si accosta all’astrattismo e nel 1935 partecipa insieme a Radice a una mostra della galleria del Milione a Milano. Nel 1936 organizza a Como con Radice e Sartoris la mostra di Pittura Moderna Italiana. Sensibile ai nuovi fermenti artistici che gli provenivano dall’estero, seppe trarre dall’esempio da Weimar, di Dessau, e Mondrian, con cui condivise il concetto di fare arte attraverso puri rapporti di forme e di colori.

Prodotti correlati, Design Icons
Prodotti correlati, Neutri